Tasi e Tira : le bufere vissute

Tasi e TiraSito dei Veci Artiglieri da Montagna della Caserma Piave di Dobbiaco appartenenti al Gruppo Asiago della Brigata Tridentina. Qui troverai le foto inviate dai veci e notizie sui nostri Ufficiali , Sottufficiali e Graduati.
Inoltre le informazioni sui prossimi raduni

 

Logo Tasi e Tira

i Raduni Annuali

Foto dell'ultimo Raduno Annuale

Renato Buselli guida la sfilata del Tasi e Tira

 Recenti Raduni

I Raduni dove ha partecipato il Gruppo Asiago "Tasi e Tira"

Ricerca dei Veci

Questo spazio é a disposizione di tutti per poter ricercare vecchi compagni di naja. Inviate la vs. richiesta a Luigi , con il nome o la foto di chi ricercate.

Email : luigi@gruppoasiago.net


Artigliere con il bambino del M.llo Paci alla Caserma Piave

Ricerca artigliere

chi era l'artigliere che teneva in braccio il bambino del M.llo Paci. La foto é scattata nel cortile della Caserma Piave nell'anno 1960/61


Luigi Favilla e Gen. Pastorello

Si sono ritrovati

dopo 53 anni a L'Aquila nel 2015 Luigi Favilla e il Gen. Pastorello. Erano alla 28°Batteria nel 1961

 

 


             Le Bufere della 29° Batteria

Penna e Nappina della 29° Batteria

Ogni Artigliere è invitato a scriverci i racconti delle Bufere vissute nella 29°Batteria.
Il testo o le foto potete inviarle tramite posta elettronica all'indirizzo del webmaster che provvederà ad inserirle. Inviate Email a :  luigi@gruppoasiago.net


.... e portarono i loro pezzi dove all'uom comune pesa il pane in tasca ....

Estate del 1956 : La Batteria 29 someggiata passa per la Forcella Ombrettola.

Narrazione di Ubaldo Scavazzini , Artigliere della 29° Batteria del Gruppo Asiago.

Nell'anno 1956 , per la prima volta , e malgrado il pessimismo di quanti conoscevano
la zona , la 29° batteria del Gruppo Asiago , è riuscita valicare la forcella Ombrettola.
Di quell'impresa feci parte anche io. La batteria naturalmente salì con i Mortai , i suoi muli someggiati , le munizioni vettovagliamenti e tutto quanto era necessario. E' stata una faticaccia , ma ancora adesso , chiedo scusa , ne vado fiero.
Per chi non conosce la zona, l'Ombrettola è la forcella che divide il passo Cirelle da malga Ciapela.

In quegli anni la 29° era ancora equipaggiata con Mortai da 120 (foto di U.Scavazzini)

 Forcella Ombrettola anno 1956 Btr 29 Forcella Ombrettola anno 1956 Btr. 29

Forcella d'Ombrettola




Nappina della 29 Btr.Estate 1987 : Posizionamento di obice da 105/14 sul Monte Popera - Btr.29 e 30

E' stata definita da tutti una Grande Impresa quella compiuta dalle Batterie 30 e 29 del Gruppo Asiago di stanza alla Caserma Piave di Dobbiaco.
In occasione del 35° anniversario della fondazione del Gruppo Asiago. Un pezzo di artiglieria , un Obice 105/14 é stato portato sulla vetta del monte Popera a 3046 mt. di quota nello stupendo scenario delle dolomiti di Sesto. Tale impresa , studiata e preparata nei minimi particolari , é stata portata a termine dopo laboriosa preparazione che ha richiesto l'impiego di tutti gli uomini ed i mezzi del Gruppo. La fase di preparazione é iniziata con l'aviotrasporto con elicottero di 15 tende modulari per il pernottamento in quota dei reparti impegnati. Costituito il campobase ed i servizi del Gruppo che aveva il compito di fornire il supporto tattico-logistico , una squadra di Artiglieri ha istallato il campo avanzato presso il Rifugio Comici a quota 2.236 mt. Quindi dal fondo valle , il pezzo da 105/14 è stato scomposto e trasportato a dorso di mulo con spettacolare bravura sino al Rifugio , per irti sentieri che si inerpicano attraverso l'alta val Fiscalina.
Da qui ha avuto inizio la parte più impegnativa dell'opera : ben 800 mt. di dislivello che separavano ancora gli artiglieri dalla vetta del monte Popera.

Scalata Popera anno 1987 Scalata al Popera Btr. 29 e 30 anno 1987

Ottocento metri di pareti scoscese ed innevate ; dopo due giornate di duro e intenso lavoro , rimanevano duecento metri al raggiungimento della agognata vetta. Il giorno dell'impresa la sveglia è suonata alle 3:30 ; quindi una sostanziosa colazione e gli ultimi preparativi prima dell'ultimo strappo verso la meta. Ci sono volute sette ore di strenui sforzi durante i quali gli artiglieri hanno dato fondo alle loro doti di coraggio , volontà e senso del sacrificio , ed alla fine quelle impervie parete sono state vinte. Tutto in un ambiente di completa sicurezza , garantita dalla via attrezzata nei giorni precedenti dalle squadre di soccorso del Gruppo Asiago. Una volta in vetta il Pezzo é stato riassemblato e sono stati sparati , tra fumate tricolori e volti raggianti , i tradizionali due colpi. Ha fatto seguito il breve ma significativo discorso tenuto dal Vicecomandante la Brigata Alpina Tridentina , che dopo aver espresso parole di elogio e di congratulazione per gli artefici dell'impresa , ha ricordato come da oltre sessant'anni un pezzo di artiglieria non venisse issato fino lassù. Il solo tempo di consumare il rancio , scattare qualche foto ricordo ed ammirare l'indimenticabile panorama ed ha avuto inizio la discesa a valle. Il ritorno al campo base , peraltro no meno difficoltoso dell'ascesa , é stato terminato intorno alle 20 in un atmosfera di generale soddisfazione : stravolti dalla fatica , ma orgogliosi e consapevoli di aver portato a termine una impresa molto ardua , a molti artiglieri é tornata alla mente la frase che meglio riassume le gesta di questo glorioso Gruppo : "...... e portano i loro pezzi dove all'uom comune pesa il pane in tasca".




31/03/1958 :  Forcella Lavarella - Fanes
Foto e racconto inviati dal s/Ten. Luigi Orombelli del R.C. assegnato alla 29° Btr. nel 1958

Al webmaster Luigi del Gruppo Asiago,
-Tutte le mie foto sono state buferate. Erano poche, non c'è più niente. Ma il mio ricordo non ne ha bisogno. E mi è rimasta la più bella (anche se sbiadita) che ti allego. Quello che tu vedi è il primo pezzo della tua 28° batteria sulle ultime rampe prima di arrivare al passo del Medise (La Varella, pas de Medeisc tra La Villa e l'Alpe di Fanes). Era "impresa ardita" , e la prima dell'Artiglieria. Il lavoro preparatorio (da Fanes al Passo) era stato fatto da una quindicina di artiglieri della 29°, comandati da me : giornate indimenticabili, anche se il lavoro era ostacolato dal maltempo e dal freddo. Ogni mattina ..... tutto da rifare ...... Tasi e Tira. La 28° Batteria , salendo dalla Val Badia , ce la fa. Il giorno dopo tocca alla 29° e quindi anche a me. Tempo pessimo. Il Comandante Ten. Martelengo vuol fare una ricognizione prima dell'alba. Saliamo con gli sci per una mezz'ora e incrociamo una squadra di alpini che confermano previsioni pessime e rischio valanghe. Tornati alla base dopo mezz'ora troviamo i muli imbastati ; i Veci non avevano aspettato gli ordini ...... tanta era la passione per la difficile prova. Doloroso per tutti arriva l'ordine del Ten. Martelengo di scaricare i muli. La fredda saggezza del Capo per evitare rischi spropositati non l'ho mai dimenticata. Martelengo morì qualche anno dopo mentre stava facendo il corso Aerei Leggeri (SAL).In ogni modo era per me stato un Capo e un Uomo da imitare. Sono contento di mandarvi questo breve ricordo di un pezzo di vita , quello al Gruppo Asiago, che tengo sempre vivo: perché è prezioso per gli insegnamenti che mi sono venuti dai miei artiglieri, gente alpina che imparava a conoscer la vita seguendo le antiche virtù riassunte nel nostro motto : "Tasi e Tira".  Racconto del s/Ten. Luigi Orombelli

Foto dell'Impresa Ardita inviata da Luigi Orombelli



Nappina della 29 Btr.

Siamo in attesa di ricevere dagli Artiglieri della 29°  altri racconti delle loro Bufere

Le foto inserite qui sotto , già vi anticipano quali potranno essere i racconti delle bufere fatte durante i campi invernali ed estivi della 29° Batteria.
Il vs. Webmaster , che era alla 28°, si ricorda di un vostro comandante : il Cap. Antonio Cassotta , insieme al quale avete affrontato sicuramente delle coraggiose bufere .

 Mulo affondato nella neve Salvataggio del Mulo affondato nella neve

 Traino su neve di slitta con componenti di Obice Traino di slitta caricata dei componenti del obice 105/14



 

 

Welcome
Welcome
image1 image2 image3 image4

Heading 1

This is an example of the content for a specific image in the Nivo slider. Lorem ipsum not available so I'll just type a bunch of stuff....

Heading 2

This is an example of the content for a specific image in the Nivo slider. Lorem ipsum not available so I'll just type a bunch of stuff....

Heading 3

This is an example of the content for a specific image in the Nivo slider. Lorem ipsum not available so I'll just type a bunch of stuff....

Heading 4

This is an example of the content for a specific image in the Nivo slider. Lorem ipsum not available so I'll just type a bunch of stuff....

Welcome
themed object
               ARTIGLIERIA DA MONTAGNA - BRIGATA TRIDENTINA - DOBBIACO
Bookmark and Share
get in touch
back to top

Sito No-Profit dei Vecchi Artiglieri da Montagna del Gruppo Asiago "Tasi e Tira" - Brigata Tridentina - Caserma Piave Dobbiaco (Bz)